Pubblicati da Teatro della Sete

Iscrizione al laboratorio con BRANKO ZAVRŠAN | 1-3 Set 2017

“Il workshop è destinato a chiunque sia interessato alla recitazione teatrale e si basa su un percorso che ho iniziato molti anni fa alla scuola internazionale di Jacques Lecoq, a Parigi. Nel tempo è diventato parte integrante e base della mia didattica con gli allievi dell’Accademia di Lubiana, perciò ho deciso di proporvelo in questa sessione udinese.
Il workshop sarà dedicato al lavoro con:
maschera Neutra, che mette il corpo nella lingua di base dei gesti
maschera Larvale di Basilea, che ama l’attività e relazioni semplici
maschera Espressiva di Sartori, che copre pienamente le fasi della vita sul palcoscenico.

Le maschere con cui lavoriamo sono le maschere che coprono tutto il viso; la parola si ritira e il suo posto è rilevato dal corpo.
Ci concentreremo sul linguaggio del corpo e sulla magia del silenzio teatrale.
Ma, non preoccupatevi; il silenzio sul palcoscenico può essere molto rumoroso.” ISCRIZIONI APERTE fino al 23 agosto, POSTI LIMITATI

TSU | Happy bones | 13 Lug 2017

giovedì 13 luglio 2017
ore 18 replica per bambini (età consigliata dagli 8 anni)
ore 21 replica per soli adulti
UDINE – parco Sant’Osvaldo – via Pozzuolo 330

HAPPY BONES
spettacolo con ossa, pupazzo e musica dal vivo in due distinte versioni: pomeridiana per bambini, serale per adulti.

Un mucchio di ossa raccolte in giro per il mondo, una piccola bara e un panda di peluche.
Come un allegro alchimista, il burattinaio trasforma questa materia inanimata dando vita a personaggi, emozioni, intrighi.
Il teatro degli oggetti, nella sua forma più cruda, mostra le sue infinite possibilità.

TSU | Parole – Femmina | 6 Lug 2017

giovedì 6 luglio 2017 ore 21
UDINE – parco Sant’Osvaldo – via Pozzuolo 330

PAROLE – FEMMINA
voci di donne dagli occhi grandi
dialogo ludico tra parole e musica per donne coraggiose e uomini gentili

Una storia fatta di molte storie, una polifonia di voci femminili che risuonano con grazia e ironia tra le melodie del repertorio popolare e della canzone d’autore italiana.

Un vivace percorso di canti e racconti che si intrecciano come fili di un ordito multicolore in un affresco tutto femminile.