Donald D.T. Live a Sedegliano (UD) 8 Feb 2019

prosegue il Tour di Donald

venerdì 8 febbraio > Sedegliano (UD) > Teatro Plinio Clabassi > ore 20:45

dal genio letterario di Stiefin Morat una storia rocambolesca in un Friuli da fantascienza con:

gli attori del Collettivo TSU Teatro Sosta Urbana

la musica dal vivo di The High Jackers

i disegni dal vivo di Paolo Cossi

regia di Andrea Collavino

un progetto Lenghis dal Drâc, realizzato in collaborazione con Teatro della Sete e finanziato da ARLeF

Donald D.T. Live | il tour di Febbraio 2019

prosegue il Tour di Donald

sabato 2 febbraio 2019 > Palazzolo dello Stella (UD) “Aula Magna” di via Roma, ore 20.45

martedì 5 febbraio 2019 > San Vito al Tagliamento (PN) “Teatro Arrigoni”, ore 20.45

venerdì 8 febbraio > Sedegliano (UD) “Teatro Plinio Clabassi”, ore 20.45

venerdì 15 febbraio, Comeglians (UD), ore 21.00

dal genio letterario di Stiefin Morat una storia rocambolesca in un Friuli da fantascienza con:

gli attori del Collettivo TSU Teatro Sosta Urbana

la musica dal vivo di The High Jackers

i disegni dal vivo di Paolo Cossi

TSU | Hallo! I’m Jacket! | 19 gen 2019

la Compagnia DIMITRI/CANESSA porta a TSU, in prima regionale,

l’undicesimo spettacolo della 6^ edizione di TSU PRESENtE IMPERFEttO

“HALLO! I’M JACKET! il gioco del nulla” è la ridicola caricatura di un mondo zoppo, ma che corre trafelato verso il successo. Un successo qualsiasi. Un mondo paradossalmente svuotato di senso e di contenuto. Di amore e di poesia.

CON Federico Dimitri e Francesco Manenti
REGIA Elisa Canessa

un co-produzione Artisti Associati Sosta Palmizi
con il sostegno di MiBAC-Dipartimento dello Spettacolo e Regione Toscana-Settore Spettacolo e Armunia, Festival Inequilibrio

“… Hallo! I’m Jacket! Il gioco del nulla, della compagnia livornese Dimitri/Canessa, è uno spettacolo di dichiarata fattura metateatrale che gioca coi meccanismi del teatro inscenando una strampalata giocoleria fatta di “gare di performance” e gag in successione che prendono di mira quel diffuso intento di prendersi troppo sul serio di certo teatro, quello per intenderci di certe terminologie usuali in cui ricorrono spasmodicamente espressioni come ‘urgenza’, ‘qui ed ora’, ‘ricerca’ adoperati con inflazionata facilità. “Hallo! I’m Jacket!” si presenta come un gioco da palco volutamente sgangherato, inanellando una serie di scene da commedia slapstick intercalate da riferimenti alla teatralità contemporanea più o meno velati (i tecnici chiamati Emma e Dante, per dirne una), a cui fornirà senso definitivo la comparsa di Jacket, personaggio, deus ex machina, ma in fondo fantoccio posticcio che fungerà da chiosa ad uno spettacolo confusionario per scelta, amabilmente schizoide nel suo farsi beffa della deriva performativa di certa teatralità contemporanea, abbarbicandosi ostinato ad una dimensione diretta del rapporto fra scena e platea, ribadendo con scanzonata buffoneria una vocazione al teatro per quel che è, una casa dell’arte senza superfetazioni e sovrastrutture.” Il Pickwick

TSU | PICCOLoGRANDE lab teatrale per genitori e figli | 27 gennaio, 3 e 10 febbraio 2019

“Nulla due volte accade né accadrà.
Per tal ragione si nasce senza esperienza, si muore senza assuefazione.” Wislawa Szymborska

TSU organizza un laboratorio teatrale dedicato alle coppie di genitori e figli (di età compresa tra i 5 e i 10 anni)
condotto da Natalie Norma Fella

Tre domeniche mattina fuori dalle righe.

Il teatro è uno strumento per costruire e approfondire relazioni. Il più delle volte sembra che si stia giocando, ed è proprio così: ma attraverso il gioco teatrale abbiamo l’opportunità di scoprire parti di noi e degli altri a cui non avevamo ancora fatto caso. Poterlo fare insieme ai propri figli, o genitori, è un’esperienza unica e preziosa.

TSU | aperte le iscrizioni al lab con Andrea Collavino e Nicoletta Oscuro | 19-20-26-27 gennaio 2019

“Potrei essere rinchiuso in un guscio di noce e tuttavia ritenermi Re di uno spazio infinito, se non fosse che faccio brutti sogni.” Amleto

TSU organizza quattro pomeriggi per un laboratorio consapevole sull’incontro tra l’io e i personaggi, a partire da Amleto di Shakespeare
conducono Nicoletta Oscuro e Andrea Collavino

Quattro appuntamenti per immergersi in una cristalleria, dove ogni movimento può rompere qualcosa, ma dalla rottura nasce una rivelazione.
Un laboratorio teatrale per incontrare Amleto in modo da liberarlo, e liberarci, dai luoghi comuni e scoprire nuove personali interpretazioni.

Dedicato ad allievi di tutte le età.

Donald D.T. Live in tour al Teatro Bon di Colugna | 16 dic 2018

inizia il tour dello psichedelico spettacolo che unisce musica, recitazione e illustrazione dal vivo

special guest della puntata FABIANO FANTINI

Il romanzo “Donald dal Tiliment” di Stefano Moratto prende vita grazie agli attori del collettivo TSU Teatro Sosta Urbana, che si uniscono al gruppo musicale “The High Jackers” e all’illustratore Paolo Cossi, portando sul palco una nuova puntata delle avventure strampalate di Saco e Pidins, che si intersecano, in un Friuli fantastico, con quelle di Donald Duck… trasportando lo spettatore in un vortice psico-linguistico travolgente.

Uno spettacolo in cui la lingua friulana è parlata, suonata e disegnata nella versione più psichedelica e contemporanea che possiate immaginare.

spetacul multimediâl in lenghe furlane cun musiche e dissens dal vîf, un progjet finanziât de ARLeF

Donald D.T. Live debutta con TSU a SUNS | 2 dic 2018

la prima regionale nonché undicesimo spettacolo della 6^ edizione di TSU PRESENtE IMPERFEttO

chiuderà l’edizione 2018 di SUNS Europe (il festival europeo delle arti in lingua minoritaria)

Il romanzo “Donald dal Tiliment” di Stefano Moratto prende vita grazie a uno spettacolo che unisce musica, recitazione e illustrazione dal vivo.
Gli attori del collettivo TSU Teatro Sosta Urbana si uniscono al gruppo musicale “The High Jackers” e all’illustratore Paolo Cossi portando sul palco una nuova puntata delle avventure strampalate di Saco e Pidins, che si intersecano, in un Friuli fantastico, con quelle di Donald Duck… trasportando lo spettatore in un vortice psico-linguistico travolgente.

Uno spettacolo in cui la lingua friulana è parlata, suonata e disegnata nella versione più psichedelica e contemporanea che possiate immaginare.

spetacul multimediâl in lenghe furlane cun musiche e dissens dal vîf, un progjet finanziât de ARLeF

TSU | Il Custode | 8 nov 2018

Francesco Pennacchia e Luca Stetur tornano a TSU, portando in scena il testo che fece di Harold Pinter “uno dei talenti più originali e disturbati” del teatro inglese del Novecento

nono spettacolo della 6^ edizione di TSU PRESENtE IMPERFEttO

“Il custode” racconta di gente qualunque che vive, o piuttosto, sopravvive, tra rottami e illusioni.

Nel chiuso di un tugurio pieno di cianfrusaglie, spifferi e infiltrazioni d’acqua piovana, un vecchio clochard trova riparo grazie a un giovane uomo, psicolabile, che abita lì.
Un altro uomo, il proprietario, va e viene.

Tre anime, ognuna determinata ad assicurarsi il controllo di quel tugurio.

Intanto piove e il tetto non è messo bene…

TSU | Où Les Fleurs Fanent | 25 ott 2018

debutto in PRIMA NAZIONALE
a TSU PRESENtE IMPERFEttO
dello spettacolo VINCITORE dell’ultima edizione del Premio Giovani Realtà del Teatro-Civica Accademia d’Arte Drammatica “Nico Pepe” di Udine

produzione del Collettivo italo-francese Poetic Punkers diretto da Natalia Vallebona

OÙ LES FLEURS FANENT è il viaggio solitario di un uomo.
Un personaggio amabile, un mattatore.
Il figlio della nevrosi di un’epoca.
Un turista in cerca del suo perdono.
Un viaggiatore che gioca a coreografare, con comando e ironia, la presenza in scena dei tre compagni, facendo ricostruire loro lo specchio infranto dei suoi sentimenti.

con Faustino Blanchut, Mariangela Giacobini, Marianna Moccia, Francesco Russo
testo di Faustino Blanchut, Natalia Vallebona
referente letterario Manuel Toso
coreografia e regia Natalia Vallebona

in scena i sogni e le attese nel mondo della malasanità CODICE NERO a TSU

Cosa succede quando un uomo qualunque è costretto in un ospedale?

Questo sabato 13 ottobre, alle ore 21, Teatro Sosta Urbana prosegue la rassegna “Presente Imperfetto” con Codice Nero, in scena nello spazio di Circo all’InCirca di via Piemonte 84 (loc. Paderno).

Da una parte il mondo della sanità – e malasanità – contemporanea, dall’altra il mondo del paziente, tra attese e speranze.
Riccardo Lanzarone, diplomato alla Nico Pepe di Udine nonché ideatore e unico attore in scena, porterà gli spettatori all’interno di questa duplice e attuale realtà, accompagnato dal vivo dalle musiche di Giorgio Distante.

Spettacolo vincitore del “Festival Young Station 8”, semifinalista al “Premio Scenario 2015” e finalista a “Cassino Off 2017”.