Racconto-Laboratorio a cura di Valentina Rivelli

PAROLE E SASSI

La storia di Antigone in un Racconto-Laboratorio per le nuove generazioni

  a cura di
Valentina Rivelli

Stachanov dei ponti tra futuro e passato, Valentina guarda in direzioni dove la saggezza si lascia scovare.

La Tragedia Greca raccontata ai Bambini.
Diciannove attrici, ognuna nella propria regione, solo con un piccolo patrimonio di sassi, raccontano l’Antigone di Sofocle ai Bambini dagli 8 anni in su, Egregi Uditori riuniti in quelle piccole polis che sono le classi delle scuole d’Italia. Un progetto femminile di teatro e d’impegno civile, in cui Adulti e Bambini fanno esperienza insieme di quella democrazia greca che ci scorre nelle vene per allenarsi, attraverso le parole di Sofocle vecchie di 2500 anni, a pensare ed immaginare il futuro.

Il racconto: La Narratrice racconta la storia di Antigone. Tutto si compie come in un rito, attraverso un testo accompagnato dall’uso di sassi-personaggio e una partitura gestuale fissa. Un rettangolo, segnato da una traccia rossa sul pavimento, delimita lo spazio della scena. I sassi fissano simbolicamente le parole e legano tra loro pensiero e azione. A volte mossi come su una scacchiera, altre lasciati immobili sulla terra o scagliati nell’ira, i sassi diventano suggeritori di gesti dai quali si snoda la tragedia. La struttura gestuale, con ritmi precisi e sintesi rigorosa, chiudendo fuori la psicologia, chiama la ritualità della tragedia.

Il Laboratorio: Il laboratorio è una sorta di “seconda navigazione poetica”: le parti s’invertono, ora è il pubblico ad agire, a parlare, ora sono i bambini, prima egregi uditori, ad usare i sassi per raccontare come e in che parte di loro si è rifugiato il tragico di questa grande storia. Ora è il pubblico a costruire metafore teatrali e tutto avviene all’interno della classe. La classe è come una piccola polis con le sue regole, dove tutti si conoscono, è una piccola comunità che si nutre di molteplicità di emozioni e di pensieri e di una preziosa ricchezza di opinioni, per questo è un vero deposito democratico della conoscenza.

PARTECIPANTI

Il laboratorio è rivolto a gruppi di massimo 25 partecipanti. I gruppi si intendono composti da alunni dalla 3a alla 5a della Scuola Primaria, della Scuola Secondaria di primo e secondo grado. Nel caso di progetti extrascolastici è necessario che l’età dei partecipanti sia omogenea.

DURATA E OPERATORI

5 incontri da due ore ciascuno: 1 incontro per la rappresentazione del racconto “Parole e Sassi” e 4 incontri per il laboratorio. Ciascun incontro prevede la presenza di uno dei nostri operatori.

SPAZI

Il laboratorio può essere svolto in una stanza sgombra di tavoli e sedie o in una piccola palestra, dove i partecipanti possano muoversi liberamente anche a terra, scalzi.